Od. I 20 Mecenate a cena da Orazio

Vile potabis modicis Sabinum

cantharis Graeca quod ego ipse testa

conditum levi datus in theatro

cum tibi plausus,

5 clare Maecenas eques, ut paterni

fluminis ripae simul et iocosa

redderet laudes tibi Vaticani

montis imago.

Caecubum et prelo domitam Caleno

10 tu bibes uvam: mea nec Falernae

temperant vites neque Formiani

pocula colles.

 

 

Berrai un vino sabino di poco valore

in semplici boccali, quel vino che in un’anfora greca

ho io stesso sigillato e imbottigliato,

quando ti fu dato in teatro un applauso,

caro cavaliere Mecenate, tale che le rive

del fiume dei tuoi avi e la festosa

eco del colle Vaticano

ti rendevano le lodi.

Berrai Cecubo e uva spremuta con torchio caleno;

né le mie tazze

sono mitigate da viti di Falerno

né dai colli di Formia.

 

 

Note. 1. potabis: indicativo futuro semplice seconda persona singolare del verbo poto, potas, potavi, potatum, potare. Sabinum: la Sabina è una regione storico-geografica dell’Italia centrale, situata tra Umbria, Lazio e Abruzzo; oggi è individuabile come parte della provincia di Rieti. I Sabini erano un antico popolo italico in perenne guerra con Roma. 2. cantharis: ablativo di mezzo. Il cantharus è una tazza di foggia greca, molto comune, di terracotta, a due anse. quod: pronome relativo neutro, riferito a Sabinum. Graeca… testa: ablativo di stato in luogo; è un caso particolare, in quanto non è introdotto dalla preposizione in. 3. conditum: participio perfetto di condo, condii, condidi, conditur, condere. levi: indicativo perfetto attivo 3° persona singolare del verbo lino, linis, levi, litum, linere. datus (sottinteso est): indicativo perfetto passivo 3° persona singolare del verbo do, das, dedi, datum, dare. in theatro: stato in luogo espresso con in + ablativo. Si tratta del teatro di Pompeo, che fu costruito nel Campo Marzio e terminato nel 59 a.C. Era l’unica struttura teatrale stabile in Roma. 3-4. datus… cum: frase temporale introdotta da cum e l’indicativo. 5. clare Maecenas eques: vocativo. L’autore fa riferimento a Mecenate, suo protettore e organizzatore del circolo culturale che da lui prende il nome. Nato da un’antica famiglia etrusca, fu un influente consigliere di Augusto. Formò un circolo di intellettuali e di poeti e grazie a ciò contribuì ad elevare il tono della vita letteraria e culturale dell’era di Augusto. Diventò così un modello: da lui nacque il termine “mecenatismo”, che indica l’attività di una persona dotata di potere o risorse, la quale sostiene concretamente la produzione creativa di alcuno letterati con artisti. Essendo un uomo molto famoso e ricco è definito “cavaliere”, che era l’unico titolo al quale aveva diritto, dato che decise di non intraprendere il cursus honorum. 5-7. ut… redderet: ut + congiuntivo introduce una frase consecutiva. 6. fluminis: con la parola fluminis l’autore allude al fiume Tevere, che nel tratto superiore scorreva anche in Etruria, la patria di Mecenate (ecco perché è detto “paterno”). Simul et: anastrofe. 7. redderet: congiuntivo imperfetto 3° persona singolare del verbo reddo, reddis, reddidi, redditum, reddere. 7-8. Vaticani montis: è una delle alture dell’ager Vaticanus, sulla destra del Tevere, lontano dal teatro di Pompeo. 9. Caecubum: termine che indica il nome del vino, ma è anche un territorio del Lazio meridionale famoso, appunto, per questo vino. prelo: ablativo di causa efficiente. Con questa parola si indica la trave del torchio. domitam: participio perfetto del verbo domo, domas, domui, domitum, domare. Caleno: è il vino di Cales, cioè l’odierna Calvi, nella zona dalla quale si produceva anche il Faleno, mentre il Cecubo era prodotto nel Lazio meridionale, come il Formiano. Qui si dice che è il prelus ad essere Calenus: si tratta di un’enallage. 10. Bibes: indicativo futuro semplice 2 persona singolare del verbo bibo, bibis, bibi, bibitum, bibere. 

Commento. L’ode appare come un invito rivolto al destinatario Mecenate. Nella prima strofa viene presentato il tema d’apertura: il poeta offre al suo futuro ospite del vino sabino non pregiato, ma sigillato dallo stesso Orazio quando il popolo accolse con un applauso Mecenate nel teatro di Pompeo nel campo Marzio. L’idea della cattiva qualità del vino è resa attraverso parallelismo: vile… modicis Sabinum cantharis (vv. 1-2), dove i termini vile e modicisinsistono sullo scarso valore dell’offerta.

La seconda strofa, invece, ricorda con precisione l’episodio dell’orazione: qui appare l’apostrofe a Mecenate (v. 5) definito ricco e famoso; di lui sono esaltate le origini attraverso il riferimento al Tevere, definito “paterno” (ai vv. 5-6, tra paterni e fluminis ripae si nota l’allitterazione dei suoni /p/ e /r/ , seguita dal parallelismo tra Vaticani e montis imago, vv. 7-8, dove ancora è da sottolineare la presenza di varie allitterazioni, dal suono /t/ al suono /i/ , dal suono /m/ al suono /a/). L’eco dell’applauso tributato al collaboratore di Augusto è definita metaforicamente iocosa… imago (vv. 6-8); esso dovette essere particolarmente devastante, perché a quanto pare arrivò ad essere sentito anche sulla riva destra del fiume, assai lontano dal teatro di Pompeo.

Nell’ultima parte del componimento, in una Ringkomposition, sono riprese alcune argomentazioni svolte in precedenza: Orazio torna così a ripetere l’invito a Mecenate, ribadendone la modestia e la semplicità attraverso l’allitterazione tra Caecubum e Caleno (v. 9), a sottolineare la provenienza umile del dono che Orazio potrà fare, e poi quella tra Falernae (v. 10) e Formiani (v. 11) a ribadire ulteriormente il concetto. La terza strofa è simile alla prima anche quanto a struttura sintattica: all’accusativo che indica il vino offerto (vile Sabinum, v. 1; Caecubum et prelo domitam Caleno/… uvam, vv. 9-10) segue un verbo all’indicativo futuro, indicante a sua volta l’atto del bene (potabis, v. 1; bibes, v. 10).

SALIMA BOUNAIDJA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Analisi delle poesie di Orazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...